Come arredare con i toni neutri


Mi è capitato spesso di citarli nei miei precedenti articoli, per questo ho pensato fosse giusto dedicare loro uno specifico spazio per parlarne in modo adeguato. Sto parlando dei toni neutri: le tinte che spaziano dal beige al grigio (avorio, sabbia, crema, e molti altri).

Nello specifico voglio qui occuparmi della gradazione dei beige, poiché trovo questa palette cromatica interessante, calda, elegante, moderna e allo stesso tempo classica.

Anche un profano in tema di arredamento può subito rendersi conto delle loro potenzialità, ma procediamo con ordine: ecco un riassunto delle loro caratteristiche migliori.

1. offrono una preziosa variante alle tinte accese, più complesse da trattare;

2. proprio per il loro essere "neutri", questi colori sono svincolati da mode e trend del momento e sono un classico senza tempo in cui potersi rifugiare senza mai stancarsene;

3. i neutri sono colori che non stancano, illuminano l'ambiente e lo fanno sembrare ampio e rilassante;


4. sono colori eleganti e moderni;

5. sono facili da abbinare: sia con l'arredo presente che tra di loro (se si scelgono più varianti).

Le pareti tinteggiate in toni neutri offrono una base uniforme su cui giocare con molteplici stili senza mai sbagliare; i complementi di arredo in toni neutri sanno invece prestarsi a ricreare diversi stili a seconda degli abbinamenti (shabby chic, classico, moderno, rural, etnico).


Fino a qui tutto semplice e molto chiaro, quasi ovvio. Vediamo adesso, però, come comportarci nel momento dell'abbinamento cromatico all'interno di un ambiente. Infatti, sebbene sia semplice utilizzare questi colori nell'arredamento, facile è anche non saperli valorizzare al meglio e creare un ambiente monotono.


Un primo approccio: monocromia

Consiglio come prima cosa di scegliere toni neutri chiari per le pareti, così che diventino una base uniforme per il resto dell'arredamento della casa. I complementi come cuscini, tende, tessuti vari, possono poi essere abbinati con tonalità più scure e di carattere (color ambra, terracotta, nocciola, fango o color mattone).


La variante: introdurre una tinta accesa

Se la scelta di una stanza o di tutta la casa giocata completamente nei toni del beige, bianco e grigio può sembrarvi non adatto al vostro stile, questa seconda opzione potrebbe fare al caso vostro. Pareti e arredi sceglieteli nei colori neutri e sobri di cui stiamo parlando, ma optate poi per una tinta a voi favorita da usare come fil rouge in tutta la casa per dare vita ad alcune zone importanti. (es: su un divano color sabbia porre dei cuscini bordeaux, colore che poi sarà protagonista anche di stanze e cucina usato per la scelta di arredi di piccole dimensioni che catturino lo sguardo).


Consiglio dell'architetto...

Amo molto le tinte neutre, danno davvero spazio alla personalizzazione e alla stratificazione di più stili e materiali, personalmente opterei per la scelta di arredi nei toni del crema, dell'avorio; abbinerei poi tanto legno e giocherei poi con quadri e oggetti di design particolari e di carattere, soprattutto nei toni del nero per dare un tono deciso ed elegante alla casa. Se non sapete proprio fare a meno del colore ricordatevi che il verde delle piante da interno può apportarlo con grazia e semplicità.




#tonineutri #neutri #colorineutri #abbinamento #colori #arredare #arredamento #interiors #interiordesign #architetto


190 views0 comments