Come usare il nero in arredamento


Con l'articolo di oggi mi prefiggo di far innamorare anche i più scettici riguardo all'uso del colore nero in ambito di arredamento e lo farò parlando delle molteplici declinazioni che il suo utilizzo suggerisce.


Sinonimo di eleganza, questo colore profondo e d'impatto ha un'enorme potenziale, che in ogni casa può trasformarsi in una scelta di stile inconfondibile: audace o sobria a seconda della personalità di chi la abita.

L'utilizzo di questo colore in casa può avvenire per diversi gradi, dal più delicato al più deciso. Vediamo insieme quali sono i diversi modi in cui è possibile utilizzarlo nei vari ambienti della casa e in quante infinite varianti ci si può approcciare ad esso per personalizzare un ambiente.


- COMPLEMENTI E DETTAGLI D'ARREDO

Sicuramente un primo e più cauto utilizzo del nero in un'abitazione è quello di scegliere arredi e complementi in questo colore, per dare tono e carattere a un ambiente.

Gli arredi neri, infatti, sanno farsi notare per la profondità del colore che li caratterizza, e anche la scelta del finish (opaco, lucido, metallico) influisce sul risultato finale.

Stiamo parlando di grandi dimensioni (divano, sedie, tavolo) ma anche di piccole dimensioni (lampada, cuscini, vasi) tra cui scegliere gli arredi che poi diventeranno protagonisti della stanza grazie al tono elegante e profondo del nero.


- IL MARMO

L'abbinamento del nero con il prezioso materiale garantisce un effetto estremamente elegante sia nella zona living che in bagno o in cucina rivestendo pareti, ripiani o addirittura il camino.

Tra i tipi di marmo vi sono il Nero Marquinia e il Grigio Carnico, con venature più o meno intense e con finitura lucida o opaca. Personalmente ritengo estremamente elegante l'effetto che regala la finitura opaca, soprattutto se accostato ad altri arredi in nero opaco, ad enfatizzare ancora di più l'eleganza del colore.

Ricordo che sono disponibili anche materiali come il grès che riescono a rendere l'effetto del marmo in modo verosimile ad un costo ridotto e con prestazioni tecnologiche differenti.


- LE PIASTRELLE

Sempre parlando di rivestimenti vi è l'opzione di utilizzare piastrelle di colore nero per pareti di bagni e cucine.

Vi sono infinite possibilità di scelta, sia nella finitura che nel taglio e nella disposizione, regalando effetti diversi a seconda delle scelte effettuate.

La parete può poi essere rivestita parzialmente oppure completamente fino al soffitto, in questo caso suggerisco di valutare bene l'ambiente e successivamente di optare per un'accostamento con il bianco a metà parete in ambienti ristretti o in ogni caso per sdrammatizzare l'effetto del colore nella stanza.


- CON IL BIANCO

Accoppiata di assicurata eleganza. Può avvenire in più modi ma fondamentalmente tutto si gioca attorno all'uso di questi due colori nella stanza, eventualmente intramezzati dall'uso di alcuni dettagli in metallo (oro, bronzo, ottone: i metalli in toni caldi per scaldare l'effetto risultante).

Nel gioco tra bianco e nero concorrono arredi, pareti, tessuti, pavimenti, per garantire un effetto sobrio e raffinato nonostante la possibile alta presenza del colore nero nelle stanze. Si tratta, a mio avviso, di un modo molto semplice di approcciarsi all'uso di questo colore, e di notevole impatto estetico. Inoltre, con il tempo, eventualmente, è possibile aggiungere una nota cromatica a spezzare l'incantesimo tra i due non-colori.

- CON UN COLORE

Sebbene sembri un modo simile al precedente di utilizzare il colore nero, l'effetto risultante sarà molto diverso a seconda del colore scelto.

Non tutti i colori sono adatti ad essere utilizzati in abbinamento al nero in un rapporto così stretto, personalmente mi sento di consigliare i toni chiari per un effetto delicato ed elegante, come un rosa cipria ad esempio, o un beige. L'accostamento a toni più squillanti, invece, va bene per case moderne, ma va saputo bilanciare per non incorrere in brutti risultati.


- CON IL LEGNO

Soprattutto in cucina, l'accostamento del nero (su rivestimenti di pareti e arredi) con i toni del legno risulta essere molto elegante ed estremamente moderno.

Il legno ha infinite varianti cromatiche, per questo tipo di abbinamento funzionano soprattutto le essenze calde e riccamente venate.


- ALLE PARETI In primo luogo è possibile dipingere non tutte le pareti della stanza ma solo una oppure alcune per evidenziarne degli angoli o una zona dell'ambiente in particolare (come un angolo dedicato all'home office o la parete in cui è situato il camino).

In secondo luogo, se viene scelto il nero per tutte le pareti di una stanza o più stanze della casa, è preferibile che esse abbiano la possibilità di accogliere molta luce da finestre o lucernari. Infatti va ricordato che il nero, così come tutti i colori scuri, se posti alle pareti delle stanze, tenderà a creare un effetto ottico tale da ridurre alla vista le effettive dimensioni della stanza e a diminuirne la luminosità. Per questi motivi è quindi bene che la stanza sia ben illuminata naturalmente ma anche artificialmente.

Questo non deve abbattere i più decisi ad usare questo colore per le proprie pareti, infatti vorrei sottolineare che la scelta di finimenti chiari, per soffitti e pavimenti, faranno in modo di rendere la stanza più luminosa, compensando l'effetto del nero.


- TOTAL BLACK

Nel caso si volesse valutare un total black alle pareti per una o più stanze della casa è bene innanzitutto definire quale effetto finale si vuole raggiungere con l'arredamento.


1.“Bold”

Ricco e lussuso, nel caso in cui gli arredi a complemento siano “importanti”, con toni scuri e materiali o tessuti pregiati.

Risulterà una stanza elegante e sofisticata, seguendo la via di una galleria d'arte, in cui gli arredi della casa spiccano preziosi sullo sfondo scuro delle pareti.


2. “Attuale”

Con arredi in legno o dai colori chiari, di design contemporaneo o impreziositi da riflessi metallici che spiccheranno luminosi creando dei punti luce nella stanza. In generale, per affrontare un uso del nero diffuso e quantitativamente importante, bisogna tenere conto di sfruttare più texture ed effetti, giocando quindi sulle qualità luminose dei materiali in gioco, creando riflessi di luce differenti e quindi diversi gradi di nero.

Ora vi mostro un serie di immagini d'ispirazione sulla linea di quanto detto per tre stanze specifiche della casa: camera da letto, bagno e cucina.

Questo per dimostrare gli effetti incredibili e le potenzialità del nero in arredamento e per incoraggiare ad osare chi se ne è innamorato.


IN CAMERA DA LETTO

Total black alle pareti in stile contemporaneo e minimale

Total black alle pareti in stile rural-chic

IN BAGNO

Alle pareti in abbinamento al bianco

Nero su alcune pareti e nei rivestimenti, in abbinamento con il legno

Total black con finiture e materiali differenti in un gioco di riflessi

IN CUCINA

Il nero nelle finiture degli arredi

Una parete evidenziata, in abbinamento al bianco e al legno

Pareti nere illuminate da dettagli metallici, in legno e arredi bianchi

Con questo ultimo esempio chiudo la mia lista di suggerimenti per ispirare l'uso del nero anche nelle vostre case.

Ricordate, nessun colore è impegnativo se si conoscono i modi per valorizzarlo.



390 views0 comments